mercoledì 21 aprile 1999

1999 Serata “informale”

Grandissimo consenso di pubblico e di critica per la serata organizzata dalla ONLUS P.H. Tigullio per i ragazzi dell’ANFFAS all’insegna dell’allegria e del buonumore.Ritrovo alle 19,30 al ristorante Vassilissa dove i proprietari  Fausto e Willy (subito soprannominati “il gatto e la volpe”) ci hanno offerto la cena.Non deve essere stato facile sfornare a ritmo continuo una quarantina di pizze (peraltro buonissime!) e servirle in mezzo alla comprensibile confusione creata dai ragazzi eccitatissimi per l’insolito programma della serata, ma tutto è andato liscio anche per merito dei “vigilantes” che controllavano, tagliavano, imboccavano e… tenevano in riga i più esuberanti.    E mi riferisco (oltre che ad Egle Folgori ed Egle Senno che hanno -come sempre- tutta la mia stima e la mia ammirazione) agli scouts della sezione di Chiavari (Luca, Chiara, Federica, Nadia, Michele, ed Emilio), alle mie infermiere (Chiara e Jessica) che partecipano sempre a queste iniziative e ai nostri volontari.



Alle 21,30 (dopo aver ben ripulito il cioccolato della torta dalla bocca di tutti) abbiamo ringraziato Fausto, Willy, i camerieri e la cuoca con un calorosissimo e meritatissimo applauso e poi ci siamo diretti all’Alicorno.
Il locale era tutto a nostra disposizione con tanto di disc-jockey, luci psichedeliche, barman e bevande a volontà (ovviamente coca-cola e aranciata); il tutto è stato gentilmente offerto da Giorgio Torresi (che però si è scolato in compagnia delle signore un paio di bottiglie di champagne).
I ragazzi non si sono certo fatti pregare e si sono immediatamente “fiondati” in pista; l’atmosfera si è subito scaldata anche grazie alla presenza di cinque bellissime e scatenatissime ragazze del Rotaract (Giulia e Ilaria Piccardo, Klizia Canavese, Michela Prete, e Magda Cordani) e degli scouts che hanno ballato senza sosta fino oltre la mezzanotte trascinando tutti con il loro entusiasmo.   Non si sono tirati indietro neppure i… meno giovani (il sottoscritto, Luciana, Silvana, Marie Claude e Claudia Amerio e perfino Nanni Sommariva.   Da non dimenticare Willy (che ha abbandonato il suo locale per venire a filmarci in discoteca) e Laura (la sua ragazza) che, dopo una breve esitazione iniziale,  si è lanciata anche lei  nella mischia
Ma i protagonisti della serata erano loro, gli incredibili ragazzi dell’ANFFAS pieni di problemi ma traboccanti di vitalità, di allegria, di affetto, di gioia di vivere: Edo passava da un innamoramento all’altro (alla fine della serata voleva assolutamente sposare Chiara), Paola (di solito timida e silenziosa) faceva la cubista sul palco, mentre Robertina (che comunica solo a gesti) faceva ballare in mezzo alla pista Alessandra (che purtroppo da qualche mese è costretta su una carrozzella).
Pamela (compita ed elegante col suo vestitino tutto a pizzi)  e Charis (con una vertiginosa minigonna) non si sono perse un ballo; anche Vincenzo e Cristina  hanno cominciato a dimenarsi alle 21,30 e hanno continuato ininterrottamente fino a mezzanotte: alla fine erano sudatissimi, stravolti ma… raggianti di felicità.   E che dire di Alessandra (che ha –fra l’altro- dei grossi problemi articolari e di deambulazione) che non voleva assolutamente smettere di ballare: alle 12,30 ho dovuto chiedere di nascosto al D.J. di “sfumare” l’ultimo pezzo e di spegnere la musica per poterla trascinare via dalla pista. 



Alla fine ce ne siamo andati fra baci, abbracci e promesse di ripetere al più presto questa bella esperienza; ognuno aveva in mano una orchidea (naturalmente donata da Nanni).
Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno partecipato e che hanno contribuito; un grazie particolare ai giovani: fa piacere constatare che ci sono ancora ragazzi e ragazze che dedicano volentieri un po’ del loro tempo libero per queste cose.  E’ stata una serata meravigliosa  e gratificante: scusate se mi ripeto, ma io sono convinto che  sia più quello che abbiamo ricevuto che quello che abbiamo dato!
Lo scopo dichiarato era quello di dare un po’ di calore a questi sfortunati ragazzi e di far passare loro una serata diversa, piacevole, da ricordare…. penso proprio che, grazie alla collaborazione di tutti Voi, ci siamo riusciti alla grande.    GRAZIE A TUTTI!!

                                                                                                 Corrado Cavalca  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...